Il bando è destinato agli enti di formazione, alle amministrazioni pubbliche, alle associazioni di volontariato, culturali e sportive e agli organismi del terzo settore per presentare progetti di inserimento lavorativo e sociale destinati a persone svantaggiate.
Ammontano a 15 milioni le risorse messe a disposizione da Regione Liguria attraverso il Fondo Sociale Europeo (Asse 2 – Inclusione sociale e lotta alla povertà, priorità d’investimento 9I, Obiettivo specifico 9.2 – Abilità al plurale 2) su due linee di intervento: la prima con 10 milioni per percorsi di inserimento occupazionale e di sviluppo di competenze lavorative e la seconda con 5 milioni di euro dedicata alla promozione e all’inclusione sociale attraverso l’accesso alla cultura, allo sport e alla creazione artistica.
L’obiettivo di Regione Liguria è quello di offrire una risposta concreta ai disabili, alle nuove povertà, alle minoranze attraverso interventi di integrazione sul territorio. E di successivo inserimento al lavoro.
I destinatari dei corsi, per la prima linea, sono disoccupati e inoccupati con più di 18 anni per i quali è prevista la presa in carico, l’orientamento specialistico e individualizzato, la formazione breve, il tirocinio, l’accompagnamento al lavoro, il bonus assunzionale, il tutoraggio durante l’inserimento al lavoro.
I destinatari della seconda linea, dedicata all’inclusione sociale attraverso l’accesso alla cultura e allo sport, sono: disoccupati e inoccupati con più di 16 anni.
Le candidature possono essere presentate a partire dal 6 dicembre 2019 e fino alle ore 12.00 del 20 gennaio 2020

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi